Tu sei qui: Home / Chi siamo / Il nostro logo

Il nostro logo

logocentro.png
E’ un logo molto semplice quello scelto per identificare il “Centro di Formazione alla Meditazione Cristiana” di Roma: due alberi radicati nel terreno che ramificano e intrecciano le loro fronde, delimitate da una linea curva ovale, protesa verso l’alto che evidenzia i tratti, appena accennati, di una colomba.
L’albero, fortemente radicato nel terreno, cresce verso l’alto, ramificando e aprendo le proprie fronde, come proteso spazio di crescita e di accoglienza. L’albero respira l’aria dell’ambiente in cui vive che lo alimenta e, dalla Terra, lo consegna ad una dimensione cosmica, più grande di lui, in cui ritrova il senso del suo esistere terreno e i forti motivi di vita che lo sostengono, dentro un armonico progetto di sviluppo dell’ universo.
L’immagine dell’albero è riportata nel logo come figura simbolica, evocativa della crescita della persona.
Ogni uomo e ogni donna, in modo più o meno consapevole, crescono radicandosi nel proprio ambiente di vita e il respirare l’aria dell’ambiente, si rivela la condizione irrinunciabile per aprirsi ad accogliere e vivere la vitale relazione con il Trascendente. Ed è inoltre in questa crescita protesa verso il cielo che la persona sviluppa il proprio senso critico e impara a conoscere se stessa, aprendosi alla relazione con l’altro e vivendo in comunione con tanti fratelli e sorelle, nel cammino verso il Padre.
Il logo rimanda all’apertura, alla relazionalità della persona visualizzando due alberi, l’uno accanto all’altro che crescono sviluppando le proprie fronde in una sorta di abbraccio che li unisce e li accomuna nella loro crescita verso il cielo.
Ma non sarebbe corretto parlare di “meditazione cristiana”, limitando il nostro sguardo ad un orizzonte esclusivamente umano.
Meditare apre il cuore ad accogliere  Dio, così come Lui stesso si fa conoscere rivelandosi nella sua comunione trinitaria.
La linea curva, presente nel logo, ci aiuta ad approfondire l’aspetto trinitario della meditazione cristiana. È una linea che sviluppandosi si apre verso l’infinito e accennando i tratti di una colomba, inscrive in sé due alberi inglobati, che pur rimarcando la loro differenza, crescono insieme aprendosi alla dimensione cosmica della creazione.

Il timido accenno alla colomba rimanda con forza alla presenza viva in noi dello Spirito Santo. Il “Maestro interiore” (S. Agostino) che prende il nostro cuore, e tutto noi stessi, fin nel “profondo” delle nostre viscere, corpo, anima-mente e spirito e, nella sua “sobria ebbrezza” (S. Agostino), ci conduce a ritrovare la nostra unità interiore, nell’armonia del cammino meditativo.

Nello Spirito confessiamo che “Gesù è Signore” (1Cor 12,3), “la Via, la Verità e la Vita” (Gv 14,5), il Figlio che viene dal Padre e ci conduce al Padre e, rivelandoci il grande mistero del suo amore, ci introduce nella vita nuova dei figli di Dio.

L’albero, nell’economia del logo, diventa anche figura di Cristo “vera vite”, di noi, suoi “tralci”, innestati nella vite, raggiunti dalla sua linfa vitale e del Padre, “il vignaiolo” che coltiva la vite e ci fa crescere nel suo amore (Gv 15).

Nei tratti grafici proposti dal logo, ritroviamo, evocata nella sintesi di un’immagine, la specificità della “meditazione cristiana” che la distingue dalle altre forme di meditazione, senza tuttavia rinnegare le basi di partenza che accomunano i diversi metodi di meditazione.

di P. Enrico Bosoni C.S.S.

« giugno 2017 »
giugno
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930
« giugno 2017 »
giugno
lumamegivesado
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930